Categorie
Guide

Come calcolare il beta di un titolo azionario

Quanto è utile il beta nella scelta dei titoli azionari da inserire in portafogli?
Il beta è importante perchè ci dice quanto è rischioso un titolo rispetto all’indice di riferimento.
Ci indica in media quanto il rendimento di un titolo varia in base ai movimenti dell’indice di riferimento.

Se il beta è superiore di 1 significa che l’azione ha un rischio medio superiore a quello dell’indice di riferimento.
Se invece è inferiore a 1 registrare scostamenti inferiori a quelli dell’indice di riferimento.

Adesso che conosco il beta di un titolo come riduco il rischio?

Il rischio di mercato lo riduci con la diversificazione, per questo è importante capire quale sia il beta di un titolo azionario per individuare quali sono i titoli aggressivi e quali sono quelli difensivi.
Quando si prevede un rialzo del mercato azionario si acquistano i titoli che hanno un beta superiore a 1, ritenuti più aggressivi, per cercare di ottenere un rendimento maggiore.
Quando si prevede una discesa dei mercati azionari si acquistano titolo con Beta inferiore a 1, perché scenderanno meno del mercato.
Ad esempio se il beta di un titolo è di 1,2 significa che con un rialzo del 10% dell’indice di riferimento il titolo salirà in media del 12%.

Come calcolare il coefficiente beta.

La prima cosa da fare recuperare una serie storica dei prezzi dei titoli azionari e dell’indice di riferimento. Più è lunga la serie storica meglio è.
Il calcolo può essere fatto u valori giornalieri, settimanali, mensili.
Questi dati li puoi scaricare da Yahoo, da Google Finance.
Devi calcolare il rendimento del titolo e quello dell’indice di riferimento.
Per calcolare il beta si deve calcolare la covarianza del rendimento del titolo e del rendimento di mercato.
Dopo si calcola la varianza dei rendimenti dell’indice di riferimento.
Infine si divide la covarianza per la varianza e questo è il Beta.


Ecco come calcolare il beta di un titolo azionario.

Se le formule matematiche ti spaventano devi sapere che con un foglio di calcolo tipo Excel, ma anche OpenOffice che puoi scaricare gratuitamente, ti consentono di calcolare covarianza, varianza e beta di un titolo azionario semplicemente inserendo le formule nelle celle.
Ad esempio per calcolare il beta di un titolo azionario ti basterà inserire nella colonna A il rendimento del titolo azionario, nella colonna B il rendimento dell’indice di riferimento.
Nella colonna C ti basterà inserire la formula =pendenza(A,B),per ottenere il beta.

Beta titoli FTSE Mib

TitoloBeta
 A2A 0,966
 Atlantia 0,7103
 Azimut 1,2785
 Banca Generali 0,9789
 Banco BPM 2,1494
 Bper 1,8727
 Brembo 0,8089
 Buzzi 0,8958
Campari 0,4276
 CNH 0,4352
 Enel 0,8707
 Eni 0,7279
 Exor 0,9456
 Ferragamo 0,6459
 Ferrari
 Fiat 1,419
 FinecoBank 0,9772
 Generali 1,125
 Intesa-SanPaolo 1,5394
 Itlagas
 Leonardo 1,301
 Luxottica 0,4624
 Mediaset 1,4576
 Mediobanca 1,7237
 Moncler 0,493
 Pirelli
 Poste Italiane
 Prysmian 0,686
 Recordati 0,5816
 Saipem 1,5476
 Sanm 0,2893
 STM 0,7437
 Telecom 1,0867
 Tenaris 0,4274
 Terna 0,4342
 Ubi 1,959
 Unicredit 1,8647
 Unipol 1,5728
 UnipolSai 1,3508
 Yoox. Net 0,9323

nelle fasi di mercato a rialzo sono da preferire titoli a Beta alto, nelle fasi ribassiste sono da preferire titoli a beta basso perchè in teoria dovrebbero perdere meno dell’indice di riferimento.