Come capire se un’azione è sottovalutata

Si dice che un titolo azionario è sottovalutato quando il prezzo dell’azione scambia a un valore inferiore a quello di bilancio. Ad esempio se analizzando il bilancio di una società si scopre che questa vale €1, mentre il mercato la quota a €0,5 significa che il titolo è sottovalutato. Ma per capire il vero valore di una società si deve essere dei veri esperti, non basta usare le regole di Graham per trovare titoli sottovalutati. Si deve conoscere molto bene il settore dove opera, quali sono i suoi concorrenti, come andrà l’economia in futuro, e tante altre variabili…

Così per grandi e piccoli investitori è quasi impossibile individuare titoli sottovalutati, primo perché il mercato quasi sempre prezza correttamente i titoli.
Secondo perchè se il titolo è sottovalutato sono in molti ad accorgersene e acquistano il titolo con il prezzo che ritorna immediatamente al valore corretto.
Forse è il caso di concentrarsi sugli utili e cercare di capire quali saranno le società con crescita esponenziale. Che hanno un forte potenziale di crescita.

Non voglio dire che il mercato prezza sempre correttamente i titoli, anzi in alcune fasi di mercato il valore potrebbe non essere corretto.
Ad esempio quando i mercati crollano a seguito di notizie negative, si vende di tutto senza fare distinzione tra titoli buoni e meno buoni. Oppure a causa di forti rialzi, quando siamo in presenza di una bolla speculativa, si compra qualsiasi cosa nella speranza che salga di valore.

Ma il piccolo investitore dovrebbe evitare di fare singole scommesse e investire su un indice di Borsa o settoriale, per evitare di prendere scommesse che nella maggior parte delle volte risulteranno perdenti.