I rischi del trading online

Sono sempre di più le persone che si avvicinano al trading online, molti sono inesperti non conoscono gli strumenti finanziari e non hanno mai investito nemmeno in fondi o etf. Si avvicinano al trading  senza conoscere le basi dell’investimento, non conosco i rischi del trading. Inoltre non hanno denaro a sufficienza per stare sul mercato e nel giro di poco vedono sparire tutti i loro risparmi. Conseguenza espulsione dal mercato e risparmi di una vita andati in fumo. Si tratta di un processo di selezione naturale in un settore dove la casualità è alta e la probabilità di successo è bassa.

  1. Come per qualsiasi attività che si rispetti prima di iniziare crea un bussines plan. Stabilisci l’importo che vuoi usare per il trading online.
  2. Non investire mai tutto il tuo patrimonio ma solo la parte che sei disposto a perdere.
  3. Non cercare di recuperare in breve tempo le perdite, aumentando la leva. Oppure investendo in strumenti derivati.
  4. Prima di acquistare un titolo azionario, obbligazionario, uno strumento derivato cerca di capire cosa stai acquistando.
  5. Riduci il rischio diversificando, cioè acquista titoli diversi di settori diversi.
  6. Non investire mai tutto su un singolo il titolo.
  7. Se fai speculazione di breve valuta la perdita massima che può subire, raggiunta vendi.
  8. Stila un budget annuale, ad esempio quando vuoi guadagnare per quest’ anno il 10%? Se riesce a guadagnare il 10% fermati.
  9. Meno operazioni fai meglio è.
  10. Non fidarti dei consigli che trovi sparsi per la rete che consigliano di acquistare questo o quel titolo.

L’emotività fa brutti scherzi.

La maggior parte delle persone perde in Borsa perché non riesce a gestire la propria emotività.
E’ provato che i piccoli risparmiatori acquistano nelle fase di rialzo dei mercati, e presi dal panico nei primi storni vendono incassando una perdita.
Poi cosa succede che il mercato recupera e loro ormai sono fuori .
Questo succede per la scarsa educazione finanziaria dell’investitore italiano.
Che non sa valutare il rischio, non conosce la diversificazione, non sa selezionare i titoli da mettere in portafoglio. Non sa come calcolare la volatilità.
Non sa nemmeno come si usa un foglio di calcolo per calcolare la volatilità di un titolo.
Ed è proprio la mancanza capacità di gestire il rischio che gli farà prendere decisioni di acqusisto sbagliate, e gli farà incassare una perdita.

Confondere speculazione per investimento.

Un altro errore che spesso fanno in molti è confondere la speculazione con l’investimento.
Se investi nel brevissimo periodo, aumenti il rischio e non si tratta di investimento ma di speculazione. Saper definire speculazione da investimento è fondamentale.
Prima di entrare su un titolo devi definire il tuo orizzonte temporale.
Se si tratta di un investimento di brevissimo periodo inserisci degli stop loss.
Se hai sbagliato la previsione incasserai una perdita. L’investitore non deve confondere fortuna e abilità.

Pianifica gli obbiettivi.

In Borsa si investe il capitale che non serve per la vita quotidiana, e per raggiungere degli obbiettivi.
Prima di investire pianifica questi obbiettivi. C’è chi investe perchè in futuro vuole acquistare una casa più grande. Chi investe per quando andrà in pensione, ma anche per fare una vacanza
C’è chi lo fa per i figli, e tu per quali motivi investi il denaro in Borsa?