Categorie
Articoli

Il 2020 è come il 2011 per il debito pubblico?

La reazione fortemente negativa dei mercati, Milano -16% . La Borsa di Milano una performance così negativa non l’aveva mai registrata, non è per la delusione sulle misure adottate dalla Banca Centrale, aumento del Qe e nuove aste di Ltro. Sappiamo che la Bce in questo momento può fare poco perché i tassi sono a zero. Non ci sono margini di manovre.
La liquidità non manca e anche se ne aggiungi altra con le aste Ltro e con l’acquisto delle obbligazioni, difficilmente arriverà all’economia reale.

Ma sono le parole pronunciate da Christine Lagarde presidente della Bce durante la conferenza stampa che hanno fatto tremare tutto. Lagarde ha fatto intendere che la Bce non farà nulla per lo spread.
Ci troviamo in una situazione di emergenza e forse servirebbe più solidarietà da parte delle istituzioni anche da quelle che in questo momento possono fare poco, ma possono aiutare a creare un clima di fiducia durante una fase così negativa. Tocca alla politica farci uscire da questa crisi non possiamo chiederlo alla Bce.

Per l’Italia la situazione è identica a quella del 2011 con lo spread che saliva e investitori esteri che fuggivano dai nostri titoli di Stato. Per questo il Capo dello Stato è intervenuto e Christine Lagarde ha corretto leggermente il tiro.