Petrolio è arrivato il momento di acquistare?

Su quali titoli puntare per sfruttare una eventuale risalita dei prezzi del petrolio quando finirà l’emergenza?
Prima di rispondere a questa domanda dobbiamo capire perché il prezzo del petrolio è crollato.

Perchè il prezzo del petrolio è crollato?

Il prezzo del petrolio è sceso così in basso perchè la domanda di petrolio è crollata a causa dell’emergenza coronavirus che ha colpito in tutto il mondo. Con fabbriche che hanno ridotto la produzione, o hanno sospeso momentaneamente l’attività. E le persone obbligate a stare a casa. Così è crollata la domanda di greggio, se prima la domanda era di 100milioni di barili al giorno, attualmente ne servono meno della metà. Si dice che sia peggio della depressione del 1929.

Le società petrolifere sono corse ai ripari, in alcuni casi bloccando le trivelle. Ci sono i pozzi che traboccano di petrolio, navi nell’oceano piene di petrolio che non possono scaricare perchè i prezzi sono troppo bassi.

Ha complicato la situazione la guerra sul prezzo tra alcuni paesi produttori, Arabia Saudita, Russia e Usa.
Poi hanno trovato un accordo, definito dai media “accordo storico” sul taglio della produzione.
Un taglio di quasi 10milioni di barili al giorno.

Come reagirà il prezzo del petrolio al taglio?

In questo momento c’è un eccesso di offerta, quindi il taglio potrebbe non essere sufficiente per fermare il crollo del prezzo del petrolio.
Primo perché di petrolio in giro c’è ne molto a causa del crollo della domanda.
Non sanno dove metterlo, e costa troppo tenerlo fermo. Si dice che il barile che contiene il petrolio valga di più del petrolio stesso.
Secondo perché non sappiamo quando finirà la pandemia e come l’economia mondiale ne uscirà da questa situazione. Terzo il prezzo del contratto futures di maggio è andato sotto zero.

Quali titoli azionari acquistare per sfruttare una eventuale risalita del greggio?

Come investire sul petrolio.

Ma attenzione quando finirà l’emergenza se l’economia riparte il rischio è che le scorte di petrolio non sono sufficiente. Con il prezzo che aumenterà moltissimo mettendo a rischio la fragile ripresa economica.
Per sfruttare una eventuale risalita del prezzo del petrolio, dovuta all’accordo sul taglio di produzione, oltre a puntare sui titoli petroliferi che da inizio anno hanno perso oltre il 30% come Eni, Royal Dutch Shell, Total, Equinor, titoli azionari scambiati sulle principali Borse europee.

ETF sul petrolio quale scegliere?

Si può investire anche in etf che replicano l’andamento delle principali società petrolifere quotate sulle borse europee o americane. Gli ETF sullo Stoxx Europe 600 Oil e gas. Più rischioso l’investimento sul petrolio tramite ETC a leva 1x ,2x,3x ec.. .

ETC sul petrolio solo per speculare nel breve sull’andamento del prezzo, non per investimento.

A Piazza Affari troviamo tra i tanti Crude Oil DJ-UBSCI-ES codice Isin GB00B15KXV33 . Ma gli ETC soffrono dell’effetto contango e non vanno acquistati per investimenti di lungo periodo. Non può andare in negativo come è successo al futures scadenza maggio 2020, ma si può azzerare e il gestore del fondo può metterlo in liquidazione. Come è successo a degli ETC a leva . Di solito con questi fondi non acquistano la materia prima, il petrolio, ma un contratto derivato emesso da una grande banca, che replica l’andamento del futures.